17 Dic Intervista a Franco Dama, General Manager di Infor

Sono diversi anni che CDM è Gold Partner di Infor. Un traguardo prestigioso, che non si conquista facilmente. Ne abbiamo parlato con Franco Dama, che di Infor è il General Manager

Ci parli della sinergia tra Infor e CDM: che valore aggiunto rappresenta per voi questo sodalizio?

CDM Tecnoconsulting è nostro partner dal 2006, ma la sinergia risale a molti anni avanti, quando la software house di Sorbolo aveva cominciato a introdurre sul mercato italiano i prodotti ERP prima ancora che la Infor acquisisse la società che li vendeva precedentemente.
Già questo è un ottimo indicatore di quella che è la solidità della partnership: un’azienda come CDM, che ha seguito questo percorso articolato di passaggi, è riuscita nel corso del tempo a mantenere i suoi investimenti focalizzati sui nostri prodotti che, sul mercato italiano, possono vantare la maggiore esperienza.

Ma al di là della storicità della collaborazione, CDM è soprattutto il nostro Gold Partner di riferimento.
Nella nostra politica di canale essere Gold Partner significa rappresentare il top dei nostri channel partner dal punto di vista delle prestazioni. Il marchio GOLD è difatti un “contrassegno” che certifica – al di là delle competenze – la capacità della software house che collabora con noi di produrre costantemente al suo interno dei risultati concreti volti al raggiungimento degli obiettivi di fatturato.
Da quando nel 2010 Infor ha introdotto questo canale basato su svariati criteri di valutazione, CDM è sempre riuscita a essere Gold Partner.

Risultato non scontato perché si tratta di un accreditamento che viene messo in discussione anno per anno: e questo dimostra – come sono soliti dire gli americani – che CDM è sempre andata al di là delle aspettative, superando anche obiettivi impegnativi per riuscire a mantenere questo risultato ambizioso.

Una collaborazione, come si può facilmente desumere, proficua per entrambe le aziende, e non solo per risultati – che alla fine sono una mera conseguenza – ma soprattutto per il valore che CDM è in grado di portare sul mercato insieme ai nostri prodotti.

Infor si aspetta che i propri partner abbiano caratteristiche tali che gli consentano di poter gestire in autonomia quello che è il ciclo di vendita della nostra soluzione; questo significa che un channel partner Infor rappresenta sul proprio territorio di competenza la Infor stessa.
Ciò che ho descritto si può raggiungere con le competenze di prodotto, ma in quella che è la nostra strategia aziendale a questi obiettivi si perviene solo se si possiedono quelle competenze specifiche di settore che danno al nostro prodotto un valore aggiunto. È una caratteristica professionale che CDM ha nel proprio skill.

Se mettiamo insieme la capacità di raggiungere i risultati con una forte propensione alla vendita, CDM risulta essere una società di successo, come di successo – e diretta conseguenza – è la nostra partnership.